chevron_right
chevron_left
mappa interattiva, clicca sul punto nave per leggere gli articoli

Cambio di comando sulla plancia del Vespucci

Il saluto alla nave scuola del capitano di vascello Angelo Patruno, il militare dal cuore di velista che consegna l’unità al pari grado Roberto Recchia. Il viaggio prosegue: giovedì l’arrivo a Chioggia, poi Venezia


Pubblicato il 10/10/2017
Ultima modifica il 10/10/2017 alle ore 19:13

Il viaggio del Vespucci prosegue. Sbarcati gli allievi Ufficiali nel porto di Livorno al termine della campagna d’istruzione 2017, la nave scuola ha ripreso il mare per svolgere una navigazione attorno all’Italia che la porterà fino al prossimo 5 novembre a toccare alcuni porti del nostro Paese. 

 

 

Il Vespucci ha già sostato in questi ultimi giorni nei porti di Civitavecchia e Castellammare di Stabia, prima due tappe di questa nuova esperienza nelle acque nazionali che la porteranno a metà ottobre a Venezia per partecipare all’evento internazionale “Simposio Regionale delle Marine Militari”. 

 

 

Nel porto laziale, è stata grande l’emozione per il passaggio di consegne del Comandante, il capitano di vascello Angelo Patruno, che ha lasciato il comando al capitano di vascello Roberto Recchia, dopo un anno di intense emozioni e soddisfazioni rappresentando il nostro Paese durante la campagna d’Istruzione 2017, con oltre 13.000 miglia nautiche percorse ed oltre 35.000 visite a bordo ricevute da parte della popolazione e delle comunità italiane all’estero. 

 

 

Mollati gli ormeggi, il comandante Roberto Recchia ha portato il veliero della Marina Militare a Castellammare di Stabia, dove ha fatto ritorno nel luogo delle sue origini: è qui che ben 86 anni fa, sotto la supervisione del direttore e responsabile della progettazione, tenente di vascello del Genio Navale Francesco Rotundi, fu impostata, costruita e varata. 

 

 

Prossimo scalo, Chioggia, dove l’unità con le stellette è attesa dal 12 al 13 ottobre, dove sarà visitabile giovedì 12 dalle 14 alle 17. 

 

home

home