Ocean Film Festival, un’ondata vi travolgerà al cinema

Si apre lunedì a Milano la prima rassegna di pellicole d’avventura sopra e sotto il mare. Sette proposte blu in una sera. Il 15 a Torino, poi Genova, Roma e Bologna


Pubblicato il 11/11/2017
Ultima modifica il 11/11/2017 alle ore 00:28

Si chiama Ocean Film Festival World Tour, è una rassegna cinematografica che porta in Italia una selezione dei migliori film dedicati al mondo degli oceani provenienti dall’omonimo festival australiano. Cinque tappe, tanto blu. 

 

Il cartellone  

Il programma sarà identico per ciascuna serata e prevede la proiezione di 7 film (per un totale di circa due ore di proiezione), dedicati a kayak, surf, vela, fauna e natura marina. Tra questi ricordiamo Sea Gypsies, l’avventura di una moderna “comunità nomade” in viaggio in barca a vela verso la Patagonia, Kayaking the Aleutians, l’incredibile viaggio di due giovani donne – Sarah Outen e Justine Curgenven – in kayak tra le acque burrascose delle isole Aleutine (Alaska) e The Right, l’incontro con l’onda perfetta, che solo i surfer più audaci sanno sfidare. 

 

Il tour apre a Milano presso il cinema Odeon lunedì 13 novembre 2017 alle 20.15. Le altre tappe: mercoledì 15 novembre a Torino (cinema Massimo), giovedì 16 novembre Genova (The Space), lunedì 20 novembre Roma (Moderno-The Space), e martedì 21 novembre a Bologna (cinema Odeon). 

 

I film 

 

Haven-Freediving  

Francia 2016 / 5 min  

Prodotto da Guillaume Néry 

Il 14 Aprile 1991 la superpetroliera cipriota Amoco Milford Haven, meglio conosciuta semplicemente come Haven, affonda nel Golfo di Genova dopo un’agonia di 3 giorni, durante i quali si era trascinata da Voltri, dove avvenne la prima esplosione l’11 aprile, fino ad Arenzano, dove concluse la sua corsa inabissandosi e arenandosi su un fondale di circa 80 metri di profondità. L’esplosione causò la morte di cinque membri dell’equipaggio e fece riversare in mare decine di migliaia di tonnellate di greggio. 

Nel 2016, venticinque anni dopo l’incidente, Guillaume Néry, 4 volte campione del mondo di freediving, sfida la grande profondità, la poca visibilità e le pericolose correnti per immergersi sino a circa 50 metri sotto il livello del mare dove è adagiata la nave. “È come una città sommersa, un’Atlantide” dice Néry. Con i suoi 335 metri di lunghezza, la Haven è uno dei più grossi relitti di tutto il Mare Nostrum, una barriera corallina artificiale e un tesoro per quegli artisti dell’esplorazione degli abissi detti freediver. 

 

Kayaking the Aleutians-Kayaking e avventura  

Inghilterra 2015 / 36 min 

Prodotto da Crackle TV Justine Curgenven 

Sarah Outen, già alle prese con il giro del mondo senza l’ausilio di strumenti a motore, invita Justine Curgenven, filmaker e kayaker, a compiere la prima traversata in kayak dell’arcipelago delle isole Aleutine (Alaska). Nel corso dell’impresa dovranno cimentarsi in più di 20 traversate tra piccole isole disabitate. Justine e Sarah termineranno l’itinerario in 101 giorni, muovendosi in uno dei luoghi più tempestosi del mondo. Allontanate da terra da correnti impetuose, sballottate dal mare in tempesta e alle prese con le visite non gradite da parte di orsi piuttosto curiosi, resisteranno sino alla fine per scoprire così qualcosa di più su loro stesse, ammirare la ricca fauna selvatica e incontrare le poche persone che vivono in questi luoghi. 

 

Sea Gipsy-Vela e avventura  

Stati Uniti 2016 / 48 min 

Prodotto da Nicholas Edwards 

Una barca a vela da 35 metri costruita a mano negli anni ‘70, l’Infinity, e un equipaggio di vagabondi miscredenti senza permessi, assicurazioni e a corto di soldi sono i protagonisti di questa traversata dell’Oceano Pacifico di 13.000 km, dalla Nuova Zelanda alla Patagonia. A complicare i piani, uno scalo in Antartide e l’anno più gelido per gli Oceani del Sud. Lungo il viaggio, la ciurma s’imbatterà in un uragano nel mare di Ross, dovrà risolvere svariati problemi meccanici, cercherà di aiutare gli attivisti di Sea Shepherd, strapperà tutte le vele possibili e navigherà più a Sud di qualsiasi altra barca a vela durante l’anno. Una storia di viaggio, di cameratismo, di fatiche condivise sullo sfondo dell’irresistibile potere della natura. 

 

Stay with us-Wildlife  

USA 2015 / 5 min 

Prodotto da Dustin Adamson 

La ricerca di forme di vita extraterrestri ha da sempre affascinato l’uomo. Scrutiamo l’oscurità sopra di noi immaginando creature che condividono con noi l’universo. Stay with Us suggerisce che forse guardiamo nella direzione sbagliata e ci fa conoscere le strane creature con cui viviamo da milioni di anni e che abitano un altro vasto e profondo spazio buio: le profondità oceaniche. Mentre il regista Dustin Adamsonci mostra spazi dove l’uomo non è la forza dominante, prepariamoci a un incontro ravvicinato con animali sconosciuti. 

 

The accord-Surfing  

Stati Uniti 2016, 19 min 

Prodotto da RC Cone 

Le difficoltà che deve affrontare un surfer in Islanda sono molto differenti rispetto a quelle di qualsiasi altro luogo nel mondo. È un posto difficile, dove non esistono surf shop, guide o webcam. I surfer islandesi sono completamente soli, sia fuori che dentro l’acqua. L’essere così lontani dall’attività frenetica del surf mainstream ha però temprato i surfer locali nei confronti del più grande problema che devono affrontare: il vento del Nord Atlantico. “Questo vento è come un ubriacone 10 minuti prima della chiusura del pub: non sai mai che cosa farà. Un minuto può essere calmo per poi scatenarsi in uno scatto d’ira e infine, imprevedibilmente, essere la persona più gentile presente nella stanza” dice il team di The Accord. Heisar Logi Elíasson – primo e unico surfer professionista islandese – affronta questo avversario da sempre e, anche se l’Islanda non è esattamente un “paradiso per i surfer”, ha imparato qualche trucco per scendere a patti con le condizioni avverse. Il primo: come uscire vincitori da quel pericoloso ballo con il mutevole vento. 

 

The Legacy-Wildlife e Conservation  

Messico 2016 / 5 min 

Prodotto da Erick Higuera 

Cent’anni fa l’ecosistema marino era sano e vivace, ma in soli cinquant’anni una pesca selvaggia e l’elevato livello di inquinamento hanno distrutto specie marine ovunque sul pianeta. Molti pesci prima molto diffusi, come la manta gigante del Pacifico, sono praticamente scomparsi. The Legacy ci ricorda che possiamo fermare tutto ciò e ci trasporta in un remoto arcipelago del Messico dove aggettivi come “abbondante”, “florido” insieme a espressioni come “perfetta e sana popolazione” possono ancora essere usati per descrivere un ecosistema marino. Dichiarato patrimonio dell’Unesco nel 2009 l’arcipelago di Revillagigedo è la speranza e la prova che la biodiversità dell’Oceano non è ancora perduta. 

 

The right-Surfing  

Stati Uniti 2015 / 2 min 

Prodotto da Taublieb Films 

Trattenete il respiro e tenetevi alla poltrona perché Ryan “Hippo” Hipwood surferà una delle più pericolose e imprevedibili onde del mondo. Il surfista della Gold Coast ha costruito la sua carriera surfando onde quasi impossibili e The Right, in Australia Occidentale, è sicuramente tra queste. Resterete senza fiato mentre una dozzina di surfer tenteranno l’impresa. 

 

 

 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi