Mare e magie a Salerno con le Luci d'Artista

Nella terra del mare e della natura, anche la Villa Comunale diventata un'arca di Noè, popolata da animali luminosi che sembrano prendere vita...
LUCI D'ARTISTA

luci d'artista a Salerno


Pubblicato il 14/11/2017
Ultima modifica il 14/11/2017 alle ore 13:58
Salerno

I miti marini, le creature, i profumi ed i colori del Mediterraneo, le foreste e gli animali, la volta celeste e l’aurora boreale, il mondo delle fiabe, i mosaici con materiali riciclati, il circo e le vele. Un viaggio fantastico alla scoperta di Salerno, una città ricca d’arte, storia e cultura. Un sano momento di svago e divertimento per tutti i gusti e tutte l’età. Questo e tanto altro è Luci d’Artista, il bellissimo evento che torna a conquistare turisti e cittadini.

L’EVENTO La Villa Comunale, quest’anno è diventata una foresta, un’arca di Noè popolata da animali luminosi che sembrano prendere vita. In Piazza Sant’Agostino si assaporano le magiche atmosfere del Mediterraneo e della Costa d’Amalfi con effetti ottici meravigliosi al profumo di limone. Piazza Flavio Gioia si trasforma nel regno marino dominato dal tridente fiammante di Nettuno circondato dalla sua corte sottomarina. Attraverso lo storytelling lo spettatore è calato direttamente nell’atmosfera onirica di Luci d’Artista, con racconti da fruire direttamente dal proprio smartphone, tramite QRcode.

IL PROGRAMMA La più grande attrazione turistica mobile, “Giant Wheel”, si trova in Piazza della Concordia. La ruota panoramica di Salerno è sorella gemella della Roue de Paris montata in Place de la Concorde. Solo che a Parigi le cabine sono bianche, mentre a Salerno rosse. Quarantadue gondole chiuse e climatizzate, ciascuna capiente otto persone. Un numero massimo di 336 utenti per un peso di 600 tonnellate. Il giro dura complessivamente 15-20 minuti, durante il quale Salerno sarà vista da 60 metri di altezza per un totale di tre giri completi.

IL PROMOTORE Nata da una felice intuizione dell’allora Sindaco Vincenzo De Luca, Luci d’Artista accende anche un segnale di speranza ed allegria in un mondo ed in un’epoca per molti versi cupa ed introversa realizzando anche un positivo riscontro economico per numerosi comparti del commercio, del turismo, del divertimento e tempo libero, della ristorazione.

IL LUOGO Il litorale della provincia di Salerno, dalla Costiera Amalfitana al Cilento, alterna lunghe spiagge dalla sabbia finissima, come a Paestum, con tanti stabilimenti balneari per un turismo famigliare, a quelle più rocciose, con costoni a picco nel mare e ambienti incontaminati, da raggiungere soltanto via mare. Tra le spiagge più belle della provincia, Maiori, la più grande di tutta la Costiera Amalfitana, proseguendo con quella di Fornillo a Positano e con le stazioni balneari della Marina di Praia.

 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi