Ad Alice è tornata la banda dei rapinatori di banche

Ma questa volta l’assalto alla Popolare di Novara è fallito grazie alla sirena d’allarme


Pubblicato il 16/11/2017
alice castello

Tentano di entrare in banca ad Alice Castello, forzando la porta. Ma parte l’allarme e i ladri si danno alla fuga. I carabinieri stanno indagando sull’effrazione e il tentativo di furto perpetrato nella notte tra martedì e mercoledì alla filiale della Banca Popolare di Novara di piazza Castello. La chiamata alle forze dell’ordine è arrivata dopo le 4 del mattino, in contemporanea a quella partita in automatico all’agenzia di sicurezza che interviene quando parte l’allarme dell’istituto di credito.  

 

Quando i militari di Santhià sono arrivati sul posto non hanno trovato nessuno. L’unico segno che qualcosa fosse fuori posto era la porta della banca: il nottolino era stato fatto saltare con arnesi da scasso. Ma dei ladri e del loro kit non c’era traccia. I carabinieri dovranno visionare le immagini del circuito interno di sorveglianza per scoprire quanti erano e se hanno agito a volto scoperto.  

 

In passato a Cigliano e Borgo d’Ale si erano verificati furti notturni ai danni delle banche dei due paesi: i ladri avevano fatto esplodere il bancomat esterno. In questo caso invece i «soliti ignoti» sono voluti entrare, forse alla ricerca di qualcosa di specifico. Quando è scattato l’allarme si sono subito dati alla fuga: anche in questo caso le immagini delle telecamere potrebbero fornire dati utili ai carabinieri per capire in che direzione siano scappati.

 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi