Schiaffi, strattoni e minacce ai bimbi: arrestate tre maestre della scuola per l’infanzia a Vercelli

Operazione della polizia, lavoravano alla «Korczak»: le immagini rivelano tutto dopo la denuncia di una madre


Pubblicato il 23/11/2017
Ultima modifica il 24/11/2017 alle ore 16:07
vercelli

Tre maestre della scuola per l’infanzia Korczak di via Stara a Vercelli sono agli arresti domiciliari da questa mattina: sono accusate di maltrattamenti sui bambini. Secondo quanto emerge dai video della polizia, le maestre Maria Teresa Donà, Carmelina Capalbo e Luisita Cantù hanno dato sberle e strattoni ai bimbi, li hanno trascinati a terra e si sarebbero rese responsabili oltre che delle urla anche di punizioni spropositate e umiliazioni. L’operazione «Tutti giù per terra!», come è stata battezzata, è iniziata lo scorso maggio con la denuncia di una madre. Le telecamere installate nella scuola, su autorizzazione della procura, hanno riscontrato 52 episodi di maltrattamenti. I dettagli dell’operazione verranno resi noti nelle prossime ore dalla polizia. 

 

 

Le telecamere, in alta risoluzione, sono state installate nelle aule didattiche, nei corridoio, nella mensa e persino nella palestra della scuola per l’infanzia Korczak. Dei 52 episodi di maltrattamenti, sono una ventina quelli ritenuti di maggiore gravità. 

 

LEGGI ANCHE - Le mamme di Vercelli organizzano una manifestazione  

 

Secondo le indagini della Squadra Mobile di Vercelli, le tre maestre avevano generato un vero e proprio stato di terrore all’interno delle classi. A supporto del quadro probatorio sono state ascoltate anche alcune maestre, genitori e figli che, nel frattempo, avevano lasciato la scuola dei maltrattamenti. Nei prossimi giorni le tre maestre arrestate verranno interrogate dal giudice per le indagini preliminari. A breve saranno anche convocati in Questura i genitori delle vittime principali per poterli ascoltare insieme con i loro bambini. 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi