Il consigliere regionale unionista Paolo Contoz ha devoluto in beneficenza parte delle sue indennità

Finora sono stati versati 15 mila euro. «Dal prossimo anno un fondo mensile per il volontariato».

Paolo Contoz


Pubblicato il 27/12/2017
Ultima modifica il 28/12/2017 alle ore 08:22
aosta

Il consigliere regionale Paolo Contoz (Union valdotaine) ha destinato parte delle indennità percepite ad attività di beneficienza. È quanto ha comunicato in una nota, precisando che «la cifra, devoluta ad alcune associazioni valdostane, ammonta sinora a circa 15 mila euro». «In aggiunta a ciò, grazie anche alla collaborazione dell’amico Yves Grange, è stata avviata la costruzione di un asilo in Senegal - ha aggiunto - la cui inaugurazione, probabilmente, avverrà già nel mese di febbraio 2018. Non ho poi dimenticato il mio paese, Nus, per il quale ho deciso di installare un padiglione mobile su un prato di mia proprietà che potrà essere utilizzato gratuitamente da tutte le associazioni del comune a partire dall’aprile prossimo». 

 

«Infine - conclude Contoz - informo che dal mese di gennaio 2018 il mio impegno si concretizzerà nell’istituzione di un fondo nel quale confluirà mensilmente una parte dell’indennità da me percepita, non inferiore ai mille euro, da destinare alle associazioni benefiche o di volontariato operative sul territorio regionale. Le associazioni saranno scelte da un gruppo di esperti nell’ambito del no profit che valuteranno, sulla base di un regolamento in via di definizione, le necessità più immediate espresse dal mondo del volontariato. In questo momento di difficoltà per tutti, ritengo doveroso sostenere ed essere solidale con chi si impegna attivamente e gratuitamente a favore della comunità, del suo sviluppo e del suo benessere».  

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno