Andrea Rosset si è dimesso dalla presidenza del Consiglio Valle: “Pronto a correre per la Politiche”

Il passo indietro è l’epilogo dell’accordo firmato da Uv e Uvp.


Pubblicato il 29/12/2017
Ultima modifica il 29/12/2017 alle ore 18:02
aosta

Andrea Rosset ha presentato le dimissioni da presidente del Consiglio. Il passo indietro, spiegato in una lettera ufficiale che Rosset ha depositato stasera, è l’epilogo dell’accordo stretto da Uvp e Uv a ottobre per la nascita della giunta Viérin: l’intesa aveva come corollario la cessione dai Progressistes al Leone rampante del ruolo di presidente dell’assemblea. 

 

In quella fase l’Uv aveva indicato Augusto Rollandin per la successione, ma dopo le polemiche delle scorse settimane non sarà lui ad andare a prendere la guida della presidenza del Consiglio: con ogni probabilità a raccogliere il testimone da Rosset sarà Joël Farcoz, attuale vicepresidente, la cui elezione è attesa per il prossimo 10 gennaio, cioè alla prima riunione del Consiglio Valle. 

 

Per Andrea Rosset, a questo punto, si apre la strada che potrebbe portarlo al Parlamento: «Il mio movimento - dice - mi ha chiesto di essere candidato alle prossime elezioni politiche. Io mi sono messo a disposizione e, come già preannunciato nei mesi scorsi, ho ritenuto corretto accettare la proposta lasciando il mio attuale ruolo istituzionale».  

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno