“Siamo una società radicata sul territorio”

Pallacanestro Biella presenta il “bilancio sociale”. Obiettivo: trovare nuove energie e crescere

Il team rossoblù ha sempre avuto un forte legame con i tifosi


Pubblicato il 13/01/2018
biella

Pallacanestro Biella redige il suo primo bilancio di responsabilità sociale e fa autocritica. Il documento, con numeri, dati, progetti, è stato approvato l’altra sera dal consiglio di amministrazione «per comunicare gli esiti della nostra attività, non limitandoci ai soli aspetti finanziari e contabili», dice il presidente Massimo Angelico. 

«L’intento - spiega il portavoce del Cda Massimiliano Broglia - è spiegare l’impatto sul territorio a livello sociale. Consapevoli che l’area marketing, comunicazione e amministrativa della società ha margini di crescita e stiamo vagliando per il futuro nuove azioni, in virtù del fatto che sul nostro cruscotto si accesa una spia rossa, quella del calo di presenze al Forum». 

 

I NUMERI  

Nelle 35 pagine redatte dal Cda è racchiusa l’attività prodotta sul territorio. «Il tema del mecenatismo è terminato - dice Broglia -, questo documento è essenziale per andare oltre al parquet e spiegare cosa facciamo». I numeri sono tra i contenuti più stimolanti: 3.600 ore di allenamenti escluse le partite, 58 mila spettatori al Forum (playoff inclusi) la passata stagione, 20.177 tifosi al seguito sui social network del club, 598.798 pagine visitate sul sito del club. In più 220 atleti, 35 figure tra giocatori, staff e dirigenti a libro paga. 

Interessanti anche i dati generati dal progetto scuole: 10 istituti coinvolti e 2 mila bambini per 360 ore di attività. In più emergono le attività di marketing territoriale: «Cosa facciamo per la comunità? Lo stiamo spiegando - continua Broglia -, e per captare nuove energie bisogna crescere». 

 

OBIETTIVI  

Se sul fronte economico Pallacanestro Biella chiude i suoi conti pareggiando, senza perdite, un bilancio da 1,2 milioni di euro, il documento appena redatto servirà per spiegare gli intenti della società prima di chiedere delle sponsorizzazioni. Di recente il main sponsor Francesco Montoro ha chiaramente detto che per rilanciare la base si dovrà allargare: «Stiamo cercando di creare un progetto sinergico su tutto il territorio, dobbiamo pensare che bisogna lavorare tutti assieme per cucinare una torta più grossa», dice Broglia. 

Sugli obiettivi strettamente sportivi, Broglia sostiene che la società ha mantenuto le promesse: «Due anni fa, con i contratti del gm Sambugaro e di coach Carrea, parlammo di progetto green, di far crescere i giovani affiancandoli in prima squadra ai giocatori più esperti. Oggi siamo tra le prime società a far giocare concretamente gli Under 21 e siamo secondi in classifica». 

 

ALLARME  

Se il 2016/2017 si chiude con numeri confortanti, il cda si è tuttavia scontrato con il drastico calo di presenze al Forum, circa 500 spettatori in meno a partita. «E’ un campanello dall’allarme - sostiene Broglia - ed è evidente che abbiamo delle responsabilità. Stiamo esaminando i motivi e partiremo a breve con politiche di marketing per agevolare l’afflusso al Forum, rivolte in particolare agli abbonati e ai giovani. Aprire un dialogo con i tifosi, per migliorare i servizi del Biella Forum: è un nostro compito in virtù di questa spia rossa d’emergenza che abbiamo ben presente». 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi