L’elementare “Primo Levi” di Fossano resterà chiusa due anni

Il Comune ha deciso di avviare lavori strutturali (ipotizzato anche un ampliamento)


Pubblicato il 14/01/2018
fossano

I bambini che frequentano l’elementare «Primo Levi» in via Sacco a Fossano non torneranno più nelle loro aule fino a Natale 2019: dopo un primo intervento per sistemare l’intonaco dell’atrio, il Comune ha deciso di avviare lavori strutturali (ipotizzato anche un ampliamento) che impediranno di utilizzare l’edificio per circa due anni.  

«Dopo le prime manutenzioni all’intonaco, i muratori hanno trovato altre imperfezioni, così abbiamo deciso di chiudere la scuola per sicurezza – spiega il vicesindaco Vincenzo Paglialonga -. Considerati i 37 anni dell’immobile, abbiamo programmato una sostanziale ristrutturazione che richiederà tempi lunghi». 

 

Nove sedi  

Da domani, sei classi (le tre seconde, la 3ª A, le quinte A e B per un totale di 130 alunni) saranno ospitate al Cap di via Germanetto, dove avranno anche la mensa; altre sei al Salice (le terze B e C, le tre quarte A-B-C e la 5ª C con 122 allievi), anche qui con la mensa. Le tre prime (59 alunni) andranno alla «Calvino» ma, per il pranzo, si sposteranno alla «Rodari». Impiegati e operai comunali, insegnanti, bidelli, personale della mensa, volontari stanno allestendo le aule. «Si creeranno disagi alle famiglie, ma prima di tutto viene la sicurezza - interviene Simonetta Bogliotti, assessore alla Scuola -. Stiamo cercando un’unica sede per tutti i bambini, così da aiutare i genitori con figli iscritti in classi diverse». 

«Alla “Levi” interverremo sulla guaina del tetto, su porte e finestre, elimineremo alcune barriere architettoniche e stiamo valutando se realizzare un soppalco per sfruttare meglio l’enorme atrio – aggiunge Paglialonga -. Tenuto conto anche dei tempi di progettazione e assegnazione dell’appalto, probabilmente la scuola potrà essere riaperta a Natale del 2019».  

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi