Agente filmava in aula il pubblico del processo No Tav, il giudice lo allontana

Un avvocato degli imputati per danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale ha ottenuto dal giudice l’interruzione delle riprese
REPORTERS

Foto di archivio


Pubblicato il 14/02/2018
Ultima modifica il 14/02/2018 alle ore 12:16
torino

Filmava la zona aperta al pubblico, durante un processo ai No Tav per un attacco del giugno di tre anni fa al cantiere per l’Alta velocità a Chiomonte. Per l’udienza erano stati convocati come testimoni gli allora vertici della Digos, oltre a vari agenti e funzionari. Nello spazio riservato al pubblico erano arrivati alcuni simpatizzanti del movimento No Tav e dell’area antagonista: per questo, un agente in borghese ha incominciato a filmare la tribuna. Un avvocato degli imputati per danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale ha ottenuto dal giudice l’interruzione delle riprese e l’allontanamento dell’agente dall’aula. 

Torinosette ti porta al Palazzetto

home

home

vivi il tuo quartiere

I più letti del giorno

I più letti del giorno