Corbellati Missile, da Tenerife il razzo da 1.800 CV che vuole toccare i 500 km/h

Una famiglia di Sanremo vuole costruire l’auto più veloce al mondo

Il prototipo della Corbellari Missile


Pubblicato il 14/02/2018
Ultima modifica il 16/02/2018 alle ore 09:04

Presto ci sarà una nuova pretendente nell’olimpo della hypercar stradali che si contendono il record di massima velocità: è la “Missile” prodotta dalla neonata Corbellati e pronta a mostrarsi al pubblico al prossimo Salone di Ginevra (8-18 marzo). 

 

La Missile punta a infrangere il muro dei 500 km/h grazie alla spinta del suo motore V8 biturbo di 9 litri, in grado di erogare 1.800 Cv di potenza massima e 2.350 Nm di coppia motrice. Il blocco motore è dell’americana Mercury Racing; la scocca e il telaio in fibra di carbonio e le sospensioni sono prodotti in casa. 

 

L’esuberanza del propulsore è gestita da un cambio automatico a sei rapporti - installato in blocco al retrotreno per una migliore distribuzione dei pesi - collegato alle ruote posteriori di trazione: per ottimizzare il grip è previsto un differenziale posteriore autobloccante.  

 

La Corbellati è un’azienda familiare che ha sede a Tenerife, nelle Canarie (Spagna). Il nonno Michelangelo, deceduto nel 2011, era pittore, scultore e titolare di una storica gioielleria di Sanremo, ancora oggi gestita dalla famiglia. I due nipoti Achille e Demetrio, il primo laureato e il secondo studente in Ingegneria, sono appassionati di motori e hanno deciso di investire le professionalità e i capitali della famiglia in questa nuova avventura.  

 

CAIBAL

 

Lavorare su un’isola è più difficile perché bisogna importare tutto, ma per certi componenti, come il motore che arriva via nave dall’America, siamo in una posizione favorevole”, dice a La Stampa Achille Corbellati. “Prevediamo di produrre una decina di unità l’anno della Missile, a seconda delle richieste. A inizio 2019 vogliamo stabilire il record di velocità a Bonneville, nello Utah”. 

 

Il prezzo della Missile dovrebbe aggirarsi sui due milioni di euro. “La categoria in cui vogliamo proporci è quella delle Pagani e delle Bugatti”, dice Corbellati. Il nome, però, deve ancora affermarsi. “Per questo vogliamo essere i più veloci al mondo, la velocità massima sarà un punto a nostro favore utile ad attrarre clienti”. 

 

+++ Segui La Stampa Motori su Facebook! +++  

 

Che cosa ne pensi? Scrivi il tuo commento qui sotto!  

home

home

Video Tuttoaffari.com
Trova l’auto giusta per te tra le occasioni proposte delle nostre concessionarie